Mi è accaduto più di una volta di dover ridurre le dimensioni di  video molto pesanti (per consentire poi una facile condivisione o rimaneggiamento).

Nonostante io non sia un esperto dell’argomento, me la sono sempre cavata egregiamente con l’uso di VLC. Immagino che tutti conosciate questo software gratuito per la visualizzazione di video (e molto altro). Altrimenti, vi consiglio di provarlo. Potete scaricarlo da qui.

Riportoqui la semplice procedura, un po’ come promemoria, un po’ con la speranza che possa essere utile a qualcuno.

Vi mostrerò la procedura su sistema operativo Ubuntu, ma i passi sono gli stessi anche su sistemi operativi Windows. L’esempio è riferito al solo compito di ridurre la dimensione di un video mp4 (senza conversione di formato). Comunque, il salvataggio in altro formato è molto semplice.

1) Aprite VLC
2) Dal menu “Media”, selezionate “Convert/Save”
3) Comparirà il pop-up “Open Media” (Figura 1). Dal Tab “File”, cliccate su “Add” per scegliere il file che volete ridurre.

4) Una volta aggiunto il file, il bottone “Convert/Save” diventerà attivo. Cliccateci sopra  (Figura 2)

5) A questo punto, vi sarà possibile settare alcuni parametri relativi alla conversione. Per farlo dovete cliccare sull’icona che ho evidenziato con un contorno rosso in Figura 3.

6) Si aprirà una nuova finestra. Selezionate il tab “Video Codec” e assicuratevi che i valori che compaiono nel tab “Encoding parameters” (parametri di encoding) siano settati sugli stessi valori mostrati in Figura 4. Giocare un po’ con Bitrate e Frame Rate potrebbe essere utile, ma fatelo a vostro rischio: molto spesso il risultato è che ci si trova con un video di qualità molto bassa!

7) A questo punto, cliccate sul tab “Resolution”. Per utenti non esperti (come me) questo è il metodo più facile e sicuro di ridurre la dimensione del video a livelli accettabili senza causare orrende diminuzioni di qualità. Nella mia esperienza, settare il parametro “Scale” a 0.75 dà in  genere buoni risultati, consentendo di ridurre decisamente la dimensione del file senza causare eccessive perdite nella qualità. In genere utilizzo questo valore. Settare “Scale”  più bassi consente di ridurre ulteriormente la dimensione del file, a spese della qualità. La scelta finale dipende dal livello di qualità e riduzione di dimensione che si desidera. In generale, non c’è bisogno di agire su altri settaggi. Potete cliccare sul bottone “Save” in basso a destra (Figura 5).

8) Adesso, selezionate il percorso e il nome del file che volete creare, premete “Start” e attendete; in alcuni minuti (a seconda della dimensione del file), il vostro file ridotto sarà pronto. .

Nota: Nel caso queste istruzioni non siano state utili, non demordete. Online ci sono decine di tutorial che offrono soluzioni lievemente diverse. Per utenti linux, ad esempio, ci sono varie soluzioni sul sempre valido AskUbuntu